Basilica Cattedrale

 


 







HTML.it - il sito italiano sul Web publishing

Fu costruita nel 1094 dal normanno Conte Ruggero su antiche terme romane ma, danneggiata a più riprese da terremoti e incendi, nel tempo è stata ricostruita più volte, perdendo la fisionomia del suo stile originale. La ricostruzione che le diede un volto completamente diverso, e cioè barocco, fu quella successiva al terremoto del 1693, quando rimasero in piedi le tre absidi, il transetto e parte dei muri perimetrali. I lavori furono iniziati nel 1709 da Giacomo Palazzotto mentre la facciata fu costruita più tardi su progetto dell'architetto Giovan Battista Vaccarini ma i lavori di abbellimento dell'interno continuarono per oltre due secoli. La cupola che sovrasta la basilica venne aggiunta fra Settecento e Ottocento, all'epoca del vescovo Corrado Deodati Moncada, mentre fu mons. Felice Regano a far costruire il campanile, che fu completato nel secondo Ottocento. Le nove statue della balaustrata marmorea che delimita il giardino rappresentano oltre a S. Agata e a S. Lucia, altri santi e vescovi catanesi tra cui S. Leone. All'interno, oltre a dipinti di Guglielmo Borremans (1670-1744) si conservano i monumenti funerari di diversi vescovi, tra cui quello del beato card. Giuseppe Benedetto Dusmet, e di glorie catanesi come Vincenzo Bellini, ma anche due sarcofagi con i resti l'uno di Costanza d'Aragona e l'altro di alcuni sovrani aragonesi (Cappella della Madonna). Nell'abside destra si apre la Cappella di S. Agata, con i rispettivi reliquiari e il tesoro della Patrona di Catania. Di fronte a quella della Madonna si apre la Cappella del Crocefisso. La chiesa fu gravemente danneggiata dai bombardamenti della seconda guerra mondiale e ristrutturata nel 1959, in occasione del XVI Congresso Eucaristico Nazionale, con un programma di lavori che mise in luce vari elementi delle strutture precedenti, fra cui basi di colonne e resti dell'antico pavimento. Il 12 marzo 1963 è stata elevata alla dignità di basilica minore da papa Giovanni XXIII. Altri lavori di restauro, più recenti (1999), hanno interessato la zona del presbiterio e il coro ligneo.

Indirizzo: piazza Duomo

Rettore: mons. Rosario Currò

Orari visite: giorni feriali: ore 7-12; 16-19. Giorni festivi: ore 7 - 12.30; 16.30-19. Tel. 095-320044.