Teatro Stabile
Il cartellone 2006-2007 

 

“Annata ricca, spettatore cuntentu” è la prima osservazione parafrasando Martoglio – che si fa davanti al qualitativamente rilevante cartellone 06/07 dello Stabile catanese alla sua presentazione. Questa 49° edizione si pone nel solco dell’autentica tradizione di un teatro che gestisce in proprio e con altri le proprie produzioni che ha in tournèe parecchi spettacoli importanti ben seguiti dal pubblico (è di Brescia la lettera di uno spettatore entusiasta per lo spettacolo "La lunga vita di Marianna Ucria” di Dacia Maraini che fornisce un giudizio critico ben motivato sulla riduzione, regia, attori, musiche e costumi) teatro che produce cultura in collaborazione con l’Ateneo catanese, ha una scuola di teatro, tiene rapporti col cinema, ha in preparazione una grande mostra antologica per i suoi cinquant’anni in cui è anche inserita, fra le altre iniziative, la sistemazione della biblioteca di Domenico Danzuso al Cortile Platamone, si prodiga per le scuole di ogni ordine e grado e lascia invariato il biglietto per i giovani rispetto alla passata stagione.

 

E’ questo il risultato di un buon lavoro di squadra che trova nel D. A. Orazio Torrisi la sua punta di diamante e nell’aumento degli abbonati rispetto alla annata precedente la conferma che lo Stabile si sta riappropriando del suo pubblico a conferma della sua vitalità. Il cartellone propone, inoltre, un progetto “Dialoghi” attraverso la rappresentazione di “Nathan il saggio” di Lessino – un capolavoro teatrale – che è anche un apologo sulla tolleranza, sulla coesistenza, sulla fiducia nell’uomo, a Catania per l’aprile del 2007, nella chiesa di San Nicolò all’Arena che fa parte del Monastero dei Benedettini alla presenza dell’Arcivescovo Mons. Gristina, del Rabino e dell’Imam. In questa iniziativa sono coinvolti, in stretta collaborazione lo Stabile, l’Università, Comune e Provincia di Catania e la Regione Siciliana: regia di Lamberto Suggelli, protagonista Gianrico Tedeschi.

Il cartellone va dal classico allo sperimentale, al tradizionale, al moderno, alla satira, al comico per rispondere ai vari orientamenti del gusto del pubblico così spazia da Shakespeare a Lessing a Pirandello alla giovane Emma Dante o alla satira della Cortellesi, alla drammaturga che nasce dalla riduzione di romanzi per la scena che è la via intrapresa dallo Stabile catanese, alla lettura di opere letterarie al cui progetto sono chiamati i giovani che leggeranno l’opera di Micio Tempio. Questo cartellone è anche frutto di un dibattito culturale, di una ricerca ma anche di una conferma locale di una cultura che è di valore europeo e di una necessità di conoscere le migliori produzioni nazionali e i più grandi artisti che oggi popolano la scena italiana. In questo cartellone tutto ciò è compreso.

Aprirà la stagione dello Stabile catanese fra novembre di quest’anno una novità assoluta “Opèra comique” di Nicola Fano, spettacolo comico e musicale, regia di Antonio Calende con Tuccio Musumeci, Pippo Patavina, Daniela Giovanetti. La vicenda, ambientata negli anni ’30 dell’800, si svolge fra Napoli e Parigi; sarà un viaggio di due cuochi-musicisti che vanno per a Parigi per recuperare un’opera inedita di Rossini per un allestimento mondiale al San Carlo di Napoli.
Subito dopo “Il mercante di Venezia” di Shakespeare con Eros Pagni (nov/dic) regia di Luca De Fusco.
E di seguito in aprile/maggio 07 al Teatro Ambasciatori “Chantecler” di E. Rostand, regia di A. Pugliese con Massimo Venturiello, Carla Cassola.
“Vitalizio” di Ligi Pirandello, adattamento di A. Camilleri. Regia di W. Manfrè con Riccardo Garrone. Al Verga.
“Lady Show” con Mariamgela Melato, di G. Solari. Novità assoluta al Verga (febr/marzo 07)
“Il povero Piero” di Achille Campanile, regia di Pietro Carriglio con Giulio Brogi, Nello Mascia al Teatro Ambasciatori marzo/aprile 07
“L’uomo, la bestia e la virtù” di Pirandello per la regia di Fabio Grossi con Leo Gullotta, Carlo Valle e Antonella Attili al Verga (aprile 07)
“Le voci di dentro” di E. De Filippo per la regia di Francesco Rosi con Luca De Filippo al Verga (maggio 07)
“La bisbetica domata” di Shakespeare . Traduzione di Masolino D’Amico e regia di Matteo Marasco con Tullio Solenghi al Teatro Verga (gennaio 07)
“Zingari” di Raffaele Viviani per la regia di Davide Iodice con Nino D’Angelo, Angela Pagano, al Teatro Ambasciatori (gennaio 07)
“Arlecchino servitore di due padroni” di Carlo Goldoni per la regia di Giorgio Strehler con Ferruccio Soleri al Teatro Verga (gennaio 07)
“La locandiera” di Carlo Goldoni per la regia di Giancarlo Cobelli con Mascia Musj al Teatro Verga (febbraio 07)
“Enrico IV” di Shakespeare regia di Marco Bernardi con Paolo Bonacelli e Carlo Simoni al Teatro Verga (febbraio 07)
“Morte di un commesso viaggiatore” di A. Miller per la regia di Marco Sciaccaluga con Eros Pagni al Teatro Verga (marzo 07)
“Gli ultimi saranno gli ultimi” di M. Bruno per la regia di Solari e Andreotti con Paola Cortellesi al Teatro Ambasciatori (marzo 07)
“Delitto e castigo” da F. Dostoevskij riduzione e regia di Glauco Mauri con Glauco Mauri e Roberto Sturno al Teatro Ambasciatori (maggio 07)
“L’altalena” di Nino Martoglio con Tuccio Musumeci, Pippo Patavina, Guia Ielo, Anna Malvica, Marcello Per racchio, Angelo Tosto al Cortile Platamone.
“Anotti nun fa friddu” due tempi di Romano Bernardi da Nino Matoglio per la regia di Bernardi con Tuccio Musumeci al Cortile Platamone.
Spettacolo per ragazzi: “Il Piccolo Principe” di A. Saint-Exupèri per la regia di Italo Dall’orto con Angelo Tosto al Teatro Musco (ottobre 06)
Per “ Nuovoteatro “ Rassegna di spettacoli dedicata agli autori contemporanei:
“Le lacrime amare di Petra von Kant” di R. W. Fassbinder per la regia di Antonio Latella con Laura Marinoni al Teatro Ambasciatori (dic/06)
“Le storie del signor Keuner” di Bertolt Brecht , uno spettacolo di Moni Ovadia e Roberto Andò con Moni Ovadia , Lee Colbert al Teatro Ambasciatori (gennaio 07)
“Finale di partita” di Samuel Beckett, regista e interprete Franco Branciaroli al Teatro Ambasciatori (gen/feb 07)
“Migliore” scritto e diretto da Mattia Torre con Valerio Mastandrea al Teatro Musco (feb 07)
“Fedra” di Racine traduzione di G. Ungaretti per la regia di Walter Magliaro con Micaela Esdra al Teatro Musco (feb 07)
“Cane di bancata” testo regia e costumi di Emma Dante con Gaetano Bruno al Teatro Ambasciatori (feb 07)
“Questo buio feroce” ideazione , regia e interprete Pippo Del buono al Teatro Ambasciatori (feb/mar 07)
“Urlo” ideazione e regia di Pippo Delbono con la compagnia Delbono al Teatro Ambasciatori (mar 07)
“Eumenidi” testo e regia di Vincenzo Pirrotta da Eschilo e dalla traduzione di P P Pisolini al Teatro Musco (mar 07)
“Lei dunque capirà” di Claudio Magris per la regia di Antonio Calende con Daniela Giovanetti al Teatro Musco (mar 07)
“Non raccontateci favole” di e con Caterina Guzzanti e Paola Minacciosi, regia di Valeria Talenti al Teatro Musco (apr 07)
“Collirio” testo e regia di Nino Romeo con Graziana Maniscalco e Nino Romeo al Teatro Musco.
 

Carmelo La Carrubba